Italian

Fibromialgia: cosa c’entra il tuo istinto?

La ricerca suggerisce che questo disturbo cronico del dolore possa essere collegato alla salute dell’apparato digerente. Alcuni cambiamenti nella dieta potrebbero aiutare ad alleviare i sintomi della fibromialgia.

Di Kate Jackson

Revisionato da Samuel Mackenzie, MD, Phd

Se hai la fibromialgia e anche problemi digestivi, i tuoi problemi intestinali potrebbero essere più che una coincidenza.

“C’è una precisa correlazione tra salute intestinale e fibromialgia”, dice R. Swamy Venuturupalli, MD, un reumatologo a Beverly Hills, in California, la cui pratica si concentra sul trattamento di malattie autoimmuni e infiammatorie. Anche se i ricercatori variano nelle loro stime, “c’è una maggiore incidenza di sindrome dell’intestino irritabile (IBS) nelle persone con fibromialgia”, dice il dott. Venuturupalli. “Alcuni rapporti dicono che circa il 60 per cento delle persone con fibromialgia ha IBS, e al contrario, il 60 o 70 per cento delle persone con IBS hanno anche fibromialgia.” E, osserva, uno studio pubblicato nel marzo 2015 sulla rivista  Medicine ha  scoperto che le persone con fibromialgia erano 1,5 volte più probabilità di altri di avere IBS, i cui sintomi includono dolore addominale cronico, stitichezza, diarrea e nausea.

Oltre alla IBS, la fibromialgia è stata associata a una eccessiva crescita batterica intestinale (SIBO), una condizione con sintomi simili in cui l’intestino tenue è colonizzato da batteri del colon. Secondo Bharat Kumar, MD, un assistente professore di medicina interna presso l’Università di Iowa Health Care a Iowa City, mentre alcuni studi hanno collegato SIBO con un aumento del dolore nella fibromialgia, “l’evidenza che collega le due malattie è ancora un po ‘debole.” indica, tuttavia, uno studio in cui 42 dei 42 partecipanti con fibromialgia “hanno effettuato test che erano fortemente indicativi di SIBO.” La grande domanda, dice il dott. Kumar, “è che questi risultati possano essere generalizzati alla più ampia popolazione di persone con fibromialgia ? Le risposte non sono ancora qui. “

Venuturupalli osserva che i riferimenti dello studio Kumar, che sono stati fatti dai ricercatori del Cedars-Sinai Medical Center, hanno coinvolto persone molto malate con fibromialgia che sono state testate per SIBO, quindi il campione era probabilmente distorto. Venuturupalli non ha riscontrato una percentuale così alta nella sua pratica clinica, ma è d’accordo sul fatto che le persone con fibromialgia e sintomi intestinali spesso hanno SIBO, stimando che si verifichi dal 20 al 30 percento delle volte.

Una connessione tra fibromialgia e “Leaky Gut”?

Kumar fa riferimento a un altro studio che indica che avere SIBO aumenta il dolore alla fibromialgia in aree al di fuori dell’intestino. Questo può accadere a causa di una condizione alquanto controverso chiamata “leaky gut”. “L’intestino è una barriera tra il mondo esterno e i nostri organi interni”, spiega Kumar. “In SIBO, questa barriera si perde, così le sostanze chimiche che vengono rilasciate o trasformate dai batteri entrano nel nostro flusso sanguigno. Mentre la ricerca è ancora molto preliminare, si pensa che questi possano attivare il sistema immunitario o nervoso. Questo può portare ai sintomi che le persone con fibromialgia spesso riguardano i loro medici “.Caricamento in corso…

Secondo Venuturupalli, l’intestino permeabile rimane un concetto teorico che non è ampiamente accettato nella medicina occidentale. La teoria, dice, promossa in gran parte dai professionisti della medicina alternativa, è che gli allergeni causano una perdita di proteine, che a loro volta causano un’infiammazione che trascende l’intestino in altre parti del corpo. Non è stato dimostrato senza dubbio, dice Venuturupalli. “Detto questo,” aggiunge, “concettualmente, ha un senso.” L’ipersensibilità a certi cibi può scatenare l’infiammazione, ma il modo esatto in cui ciò accade è sconosciuto. Non è improbabile, dice, che possa dare origine a sintomi di fibromialgia.

“La fibromialgia può essere considerata un disturbo centrale per la sensibilizzazione del dolore”, afferma Kumar. “Quando c’è un dolore cronico, per qualsiasi motivo, il cervello inizia a ricollegarsi in modo tale da dare priorità al dolore. Si ritiene che questo fosse in origine un meccanismo di sopravvivenza per allertare il cervello sulle lesioni, ma in quel momento le persone vivevano una vita molto breve e non esisteva il dolore cronico. Il legame tra la scarsa salute intestinale e la fibromialgia aggiunge una ruga a questo. Forse la fibromialgia correlata alla scarsa salute intestinale è dovuta allo stesso meccanismo di sopravvivenza che avvisa il cervello che c’è qualcosa che sta succedendo con l’intestino. “

CORRELATI: l’intestino salute e l’artrite reumatoide: cosa devi sapere

Venuturupalli riconosce la connessione. Nella sua pratica, ha visto persone i cui sintomi di fibromialgia si manifestano quando i loro sintomi intestinali. “Questo è un fenomeno noto, ma non è trasversale”, dice. “Ci sono probabilmente sottoinsiemi di persone per le quali la salute dell’intestino svolge un ruolo nella causa della fibromialgia, e il trattamento deve essere diretto lì. Ci possono essere altri tipi per i quali la fibromialgia potrebbe non essere dovuta all’intestino. “

Trattare i sintomi digestivi per aiutare con fibromialgia

Se ha la fibromialgia e ha anche sintomi intestinali, Venuturupalli consiglia di informare i suoi medici di questa connessione e di richiedere una consulenza con un gastroenterologo, in particolare uno con una certa esperienza in SIBO. “Lavorare su problemi intestinali fa bene alla salute generale, e lo consiglio a tutti i pazienti”, dice Venuturupalli.

Kumar tuttavia non raccomanda che tutti vengano sottoposti a test per SIBO. “Fino al 20 percento della popolazione generale può avere test di laboratorio anormali, e questo potrebbe portare a un eccessivo trattamento. Gli antibiotici, usati nel trattamento di SIBO, hanno i loro effetti collaterali e dovrebbero essere usati con molta attenzione “, dice.

Ed è vero anche il contrario? Le persone con SIBO e IBS dovrebbero indagare se hanno la fibromialgia? Kumar ritiene che dovrebbero essere valutati dai medici di base. “La fibromialgia viene trattata in gran parte attraverso la terapia fisica e affrontando le cause alla base della sensibilizzazione al dolore centrale”, dice. “L’identificazione della fibromialgia può rendere i piani di trattamento più mirati e guidati”.

Il trattamento dei problemi intestinali può migliorare i sintomi digestivi. “Perché ci sono molte ragioni diverse per avere SIBO, lavorare con i medici per creare un approccio terapeutico completo e personale è essenziale”, afferma Kumar. “Anche se non può necessariamente migliorare gli altri sintomi della fibromialgia, riducendo il dolore addominale, il trattamento SIBO può migliorare la qualità della vita per le persone con fibromialgia concomitante.”

CORRELATO: trattamento fibromialgia

Il ruolo che dieta e abitudini alimentari possono giocare

Kumar consiglia ai pazienti di discutere la dieta, che secondo lui è estremamente importante, con i loro medici. “Il cibo che mangiamo non solo nutre i nostri corpi ma anche i milioni di batteri che vivono nel nostro intestino”, dice. “Quindi i tipi di cibo che si mangiano possono rendere SIBO migliore o peggiore.” Mangiare yogurt con colonie vive vive, dice, è supportato dalla ricerca come utile per SIBO.

“Raccomando anche una dieta low-FODMAP alle persone che hanno l’intestino irritabile”, dice Kumar. FODMAP (oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli) sono carboidrati che sono naturalmente presenti negli alimenti e “sono particolarmente interessanti per i batteri che possono esagerare e causare SIBO”, spiega. Parlate con il vostro medico prima di iniziare una dieta a basso FODMAP, avverte, per determinare se può davvero essere utile. La preoccupazione, dice, è che potresti limitare eccessivamente o inutilmente la tua dieta, impedendoti di ottenere i nutrienti necessari. E i cambiamenti dietetici, avverte, devono essere mantenuti a lungo termine o il SIBO potrebbe ripetersi.

CORRELATI: fibromialgia: cosa mangiare, cosa evitare

Non ignorare la connessione tra Gut Health e Chronic Pain

“La fibromialgia è più di un semplice dolore cronico”, afferma Kumar. “Anche se ci sono molte cose a riguardo sconosciute. Ora capiamo che è più di una semplice malattia muscolare e articolare. Può essere influenzato da un numero qualsiasi di altri sistemi di organi, come l’intestino. “

Se soffri di fibromialgia e sospetti di avere problemi di intestino o viceversa, potresti dover essere il tuo migliore difensore. “Le persone con fibromialgia a volte non vengono prese molto sul serio dai medici quando ci possono essere altri problemi che complicano la diagnosi”, dice Kumar. “Il crescente riconoscimento di un legame tra SIBO e fibromialgia è un grande esempio di questo.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *