Italian

Fatica più dolore: il doppio colpo di fibromialgia e cosa fare al riguardo

Nota del redattore: questo estratto è apparso originariamente qui nel 2009, ma data la sua importanza, lo pubblichiamo di nuovo per la revisione.

Tratto con gentile permesso dal famosissimo libro del Dr. Pellegrino, Fibromyalgia: Up Close and Personal. * Il Dr. Pellegrino ha visto più di 20.000 pazienti affetti da FM nella sua pratica presso il Centro di cura e riabilitazione dell’Ohio ed è stato un paziente affetto da fibromialgia sin dall’infanzia. .

Il Dr. Pellegrino spiega che ci sono diversi fattori che possono influenzare la miscela che drena energia nella fibromialgia, ma ci sono anche molte strategie per minimizzare il loro impatto sulla vita quotidiana.

_________________________

In gruppi di sostegno CFS e gruppi di sostegno per la fibromialgia che ho partecipato, sia il dolore e la fatica sono temi frequenti di discussione … Penso che una persona che descrive la sua stanchezza ha detto meglio. Ha detto che le palpebre sentivano come pesi di cemento e si sentiva come se stesse indossando scarpe di cemento. La fatica può essere un problema enorme nella fibromialgia e, purtroppo, molte persone hanno il doppio smacco, sia dolore e grave affaticamento.

Perché i pazienti con fibromialgia (e CFS) hanno un tale problema con la fatica?

Ci sono più fattori coinvolti. Questi fattori includono:

1.   Disturbo del sonno non ristoratore Il
restauro che dovrebbe verificarsi durante la fase profonda del sonno non sta accadendo. La produzione di proteine, la sostituzione delle riserve energetiche e la riparazione dei tessuti sono incomplete. Dormire male porta ad un aumento della fatica.

2.   Muscoli decondizionati I
muscoli decondizionati nella fibromialgia hanno perso la loro capacità di produrre energia del corpo molecole chiamate ATP (adenosina trifosfato). Questa molecola di energia è immagazzinata nei nostri tessuti, in particolare i muscoli, ed è usata come combustibile per consentire al corpo di svolgere tutte le sue funzioni, comprese le contrazioni muscolari.

Meno ATP c’è, meno energia è disponibile e una volta esauriti i materiali immagazzinati, si verifica un affaticamento. Se questo processo avviene rapidamente, si può avvertire uno shock improvviso e imprevedibile di energia. Nella fibromialgia, il nostro ATP cronicamente basso contribuisce all’affaticamento cronico.

3.   Dolore costante
Il processo del corpo di controllare il dolore, registrare dolore ed esprimere dolore consuma energia e coinvolge i nervi, i neurotrasmettitori e altri enzimi e ormoni. Il paziente con dolore costante consumerà più energia e avrà meno energia immagazzinata del normale. (Vedi “Fibromialgia: in definitiva una malattia del dolore amplificata.”)

4.   Diminuzione dell’uso di ossigeno nei muscoli
Gli studi hanno dimostrato che i muscoli con fibromialgia non usano l’ossigeno come i muscoli normali. Questo può riflettere un problema con i mitocondri muscolari, piccoli organelli che usano l’ossigeno e producono ATP. Un problema biochimico può impedire che l’ossigeno disponibile venga utilizzato in modo efficiente e appropriato per creare ATP.

5.   Depressione clinica associata La depressione
è presente in quasi la metà dei pazienti con fibromialgia e può causare estremo affaticamento mentale.

6.   Condizioni croniche associate, come
l’artrite, l’ipotiroidismo o un’altra malattia. Le persone con fibromialgia possono avere altre condizioni che consumano molta energia e contribuiscono all’eccesso eccessivo.

7.   Fattori cognitivi La
fibromialgia causa difficoltà di concentrazione e attenzione, aumento dell’ansia, maggiore sensibilità alla depressione e mancanza di attenzione. Questo è il nostro fibrofog. (Vedi “Gestione di Fibrofog – Disfunzione cognitiva della fibromialgia.”)

8.  Sistema nervioso autónomo disfuncional.
Somos más propensos a la ansiedad y los ataques de pánico,  el fenómeno de Raynaud , la frecuencia cardíaca rápida (especialmente en respuesta al estrés), erupciones en la piel (especialmente en respuesta al tacto), opresión en la garganta, síndrome del intestino irritable, irritable vejiga y otros síntomas que son consecuencia de un sistema nervioso autónomo demasiado sensibilizado. La fatiga también puede ser una consecuencia de nuestros nervios autónomos disfuncionales. (El sistema nervioso autónomo mantiene las funciones corporales “automáticas” realizadas por muchos órganos, músculos y glándulas, e impulsa las respuestas al estrés físico o emocional, lucha o huida. Consulte  “Esas autonómicas disfuncionales” ).

9.   sovraccarico visivo
. Uso questo termine per descrivere le travolgenti informazioni che i nostri occhi ricevono e hanno difficoltà a interpretare. (Revisionato nel capitolo 4 di   Fibromyalgia: Up Close & Personal  .)

Cerchiamo di rilevare un oggetto particolare, ma siamo di fronte a una varietà di forme, dimensioni, colori e linee in direzioni diverse che letteralmente travolgono i nostri sensi visivi e talvolta causano una sensazione di vertigini, vertigini e maggiore ansia. Penso che questo contribuisca alla fatica richiedendo così tanta energia per ordinare queste informazioni.

10.   Diminuzione della resistenza respiratoria
Molti pazienti con fibromialgia si lamentano della mancanza di respiro con brevi esplosioni di attività, come salire le scale, correre o camminare velocemente. In realtà, possono avere difficoltà a riprendere fiato. Questa condizione respiratoria può essere dovuta all’improvvisa stanchezza indotta dall’esercizio dei muscoli respiratori che interrompe il ritmo respiratorio.

La denuncia sembra essere indipendente dal fatto che la persona sia fuori moda o che viva una vita sedentaria. Poiché un processo di respirazione efficiente è necessario per fornire ossigeno al flusso sanguigno, qualsiasi problema in quest’area creerà sicuramente un potenziale di affaticamento.

11.   Movimenti muscolari costanti Le
persone con fibromialgia spesso cambiano il loro corpo per trovare posizioni più comode. I movimenti abituali, come colpire le dita sul tavolo, colpiti o rimbalzo piedi per terra, spesso attraversando le vostre gambe e calci una gamba, sono i movimenti inconsci per alleviare lo stress muscolare, mantenere il sangue che scorre e riallineare i muscoli e la postura . Cerca di diminuire il dolore. Tuttavia, l’effetto collaterale di questi schemi di movimento è un maggiore consumo di energia.

12.   Problemi ormonali La
diminuzione dell’offerta di ormoni o l’uso inefficiente degli ormoni disponibili possono causare affaticamento. L’ormone a bassa crescita e bassi livelli di tiroide sono comuni nella fibromialgia e possono ridurre il metabolismo energetico e, quindi, aumentare l’affaticamento. I meccanismi di stress alterati nel nostro corpo aumenteranno il consumo di energia e interferiranno con l’uso efficiente dell’energia, quindi l’affaticamento peggiora. Altri ormoni che possono causare affaticamento quando sono scarsi sono gli estrogeni e la serotonina.

13.   L’ipoglicemia / insulina ipersensibilità
Il nostro cervello richiede dose costante di glucosio (zucchero nel sangue) e se le nostre disfunzioni nutrizionali portare a ipoglicemia, il nostro cervello reagiscono affermando: “Ti senti male fino ad arrivare più glucosio” ( Vedi la discussione dell’ipoglicemia in “Perché l’aumento di peso è un problema con fibro e cosa fare al riguardo?”)

14. Bassi livelli  di magnesio
nelle cellule di magnesio è basso nella maggior parte dei pazienti con fibromialgia. Il magnesio è un minerale chiave nella formazione di ATP / molecole energetiche nei muscoli. Basso contenuto di magnesio significa basso ATP, il che significa più fatica. (Vedi “Approcci nutrizionali nella fibromialgia: carenze, sintomi, strategie di integrazione”).

15.   Candidosi (infezione lievito)
In circostanze normali,   la Candida albicans   vive nel tratto intestinale del 80% della popolazione umana con effetti nocivi. Nella fibromialgia, la   Candida   può crescere eccessivamente nell’intestino e diventare “ostile”. Questo può portare a sintomi sistemici, tra cui l’affaticamento. (Vedi “Candidosi – infezione del lievito e riparazione nutrizionale”.)

L’affaticamento crea problemi nelle nostre attività quotidiane, indipendentemente dalla causa o dalle cause. Un importante effetto negativo dell’affaticamento è l’aumento del dolore, che a sua volta consuma più energia e provoca più affaticamento, un ciclo auto-perpetuante di dolore e stanchezza. La fatica interferisce con la nostra capacità e motivazione di socializzare, svolgere compiti quotidiani ed eseguire correttamente il nostro lavoro.

Trattamento della lingua

Esistono molte strategie per trattare la fatica. L’affaticamento probabilmente non sarà mai completamente eliminato, ma molte cose possono essere fatte per controllarne le conseguenze e minimizzarne l’impatto sulla vita quotidiana.

Il medico potrebbe voler prima indagare su condizioni di base quali ipotiroidismo, disturbi del sonno, anemia e malattia del tessuto connettivo che coinvolgono diversi approcci terapeutici. Se non sono presenti patologie di base significative, la stanchezza può essere attribuita alla sindrome fibromialgica (o sindrome da stanchezza cronica).

Alcuni specifici laboratori che richiedo spesso in pazienti con fibromialgia con affaticamento significativo includono:

•   Emocromo completo   (da valutare per anemia o disturbi del sangue)

•   Tasso di sedimentazione   (per valutare eventuali infiammazioni sottostanti)

•   T4, livelli di TSH   (per valutare eventuali anomalie della tiroide)

•   Livello del fattore di crescita 1 simile all’insulina   (per misurare le carenze dell’ormone della crescita)

•   RBC di magnesio   (per misurare eventuali carenze di magnesio intracellulare).

Se i laboratori sono nel range normale ma basso / normale, posso interpretarli come “anormali” per un singolo paziente. Cioè, il livello del paziente è ancora troppo basso per ciò di cui il paziente ha bisogno, anche se il livello può essere compreso nell’intervallo normale.

Quali misure possono essere prese per minimizzare i possibili effetti debilitanti della fatica?

Di seguito è riportato un elenco di strategie che ho trovato utili.

1.   Sviluppare buone abitudini del
sonno La qualità del sonno è necessaria affinché l’organismo produca energia. Sviluppa una buona routine del sonno. (Revisionato nel capitolo 22 di   Fibromyalgia: Up Close & Personal  .)

2.   Evita lunghi
sonnellini  durante il giorno  Sebbene la fatica possa essere convincente a volte, è meglio cercare di evitare i sonnellini, poiché questo altera il ritmo del sonno del corpo. I pisolini non sono spesso rinfrescanti e richiedono molto tempo. Al risveglio, molte persone si sentono ancora meno energiche e hanno maggiori difficoltà a rimettersi in carreggiata. Possono anche avere un periodo di maggiore confusione e confusione mentale.

Tuttavia, in alcune persone, un pisolino strategico (meno di un’ora) raggiunge il suo obiettivo rinnovando e ripristinando l’individuo per completare con maggior successo il resto della giornata. Finché il sonno principale della notte non è disturbato più del solito  , questi pisolini non dovrebbero essere scoraggiati.

Tuttavia, nella mia esperienza (e studi del sonno) mostrano che la maggior parte delle persone che cercano di superare la fatica con un pisolino in realtà non riescono lo stato d’animo rinfrescante e ristoratore che cercano, e il modello di sonno notturno è interessato

3.   Adeguata nutrizione
Una dieta ricca di proteine ​​/ basso contenuto di carboidrati ha aiutato molte persone a migliorare la propria energia. Le diete troppo ricche di grasso possono mettere il corpo in modo pigro, ma se riducete i grassi a scapito di assumere troppo poche proteine, potreste avere più fatica, quindi trovate l’equilibrio. (Per ulteriori informazioni, vedere “Perché l’aumento di peso è un problema con fibro e cosa fare al riguardo”).

4.   Integratori naturali e farmaci da prescrizione
Le dozzine di integratori naturali pubblicizzati per aumentare l’energia hanno successo per alcune persone. Tuttavia, molti prodotti energetici contengono gli stimolanti caffeina o efedrina, che possono avere effetti negativi a lungo termine sul corpo e possono essere pericolosi se presi insieme. Prima di provare qualsiasi prodotto di energia naturale, consiglio di consultare prima il medico.

• Raccomando una   combinazione di Magnesio e Acido Malico   e   Colostro   come i due migliori integratori per cercare di migliorare i livelli di energia. Le combinazioni di magnesio e acido malico agiscono aumentando l’energia formata nel muscolo. Il colostro promuove il miglioramento del metabolismo e dell’energia aumentando i livelli di ormone della crescita.

• Se il livello di B-12 è basso / normale, posso consigliare la   vitamina B-12  , sotto forma di pillola, sublinguale (sotto la lingua) o sotto forma di iniezione. Le pillole B-12 possono non assorbire bene dallo stomaco, mentre le altre forme di B-12 vengono assorbite in modo diverso (le pillole e le forme sublinguali vengono assorbite nel sangue dai capillari nella bocca e sotto la lingua, e l’iniezione B-12 viene assorbita nel flusso sanguigno del muscolo).

• Se la tiroide è bassa o bassa / normale, posso prescrivere l’   Armatura della tiroide  al mattino. Co -enzenzQ10 (CoQ10)   è un altro integratore che può aiutare ad aumentare i livelli di ATP / energia nei muscoli.

• Prescrizione farmaci che aumentano i livelli di serotonina può anche contribuire a migliorare l’energia. Questi includono   gli inibitori selettivi della ricaptazione (SSRI)   , come il Prozac, Zoloft, Paxil, Celexa, Lexapro e Effexor.

•   Welbutrin   è un diverso tipo di antidepressivo che, secondo quanto riferito, aumenta il livello di noradrenalina invece del livello di serotonina. La norepinefrina è importante per migliorare i nostri livelli di concentrazione, concentrazione e energia.

• Il   5-HTP   è un componente nutritivo naturale per la serotonina, che possono contribuire a migliorare il sonno e l’umore e diminuire il dolore, ognuno dei quali può aiutare la fatica. Iperico   e   SAM-e   sono altri antidepressivi a base di erbe naturali che possono aiutare ad aumentare i livelli di serotonina. Se la depressione sottostante è un problema, il medico può scegliere di prescrivere un farmaco antidepressivo, perché migliorare la depressione di solito anche a migliorare la fatica.

• Alcuni farmaci da prescrizione noti come   stimolanti del sistema nervoso centrale  possono essere prescritti dal medico in casi di estremo affaticamento che causano problemi funzionali debilitanti. Questi farmaci sono simili a quelli usati per i bambini con disturbi da deficit di attenzione. Includono Ritalin, Cylert e Provigil.

6.   Pianifica le attività programmate, soprattutto nel pomeriggio.Il
pomeriggio e la sera sono i momenti più difficili per le persone affaticate. Dopo cena può essere un momento particolarmente difficile, soprattutto se la persona si siede per rilassarsi o va a letto a leggere il giornale. Ci possono essere “shock” e incapacità di svolgere qualsiasi attività utile durante il resto del pomeriggio.

Il mio consiglio è di pianificare periodicamente alcune attività, specialmente dopo cena, che includono l’esecuzione di commissioni, andare fuori, visitare le persone o semplicemente stare in piedi. Sarai sorpreso di sapere quanto spesso arriverà un secondo respiro. Molte persone hanno un ritmo naturale che provoca poca energia nel tardo pomeriggio e sera, ma poi l’umore e il livello di energia aumentano di nuovo.

Se sei un gufo notturno, tendi a sentirti meglio e con più energia intorno ai 9 p. M. E puoi avere delle buone ore in cui ti senti vigile e puoi ottenere molto.

Riconosci il tuo bioritmo e usalo per:

• Pianifica il tuo miglior lavoro intorno ai tuoi punti alti

• E cerca di stimolare te stesso attraverso punti bassi impegnandoti in un’attività.

7.   Dividi i tuoi compiti in progetti più piccoli anziché in uno più grande. 
Fai un po ‘alla volta e fai di più al meglio. Ad esempio, il lavoro in giardino può essere suddiviso in compiti specifici per diverse notti della settimana. È possibile tagliare il prato anteriore una notte, l’altro indietro e tagliare una terza notte, invece di fare tutti e tre in un giorno. Se ci spostassimo e decidessimo di confezionare da soli, è molto più facile confezionare una scatola al giorno per le sei settimane precedenti alla data effettiva del movimento, piuttosto che provare a fare tutto il confezionamento uno o due giorni prima del trasloco. . Questo tipo di autodisciplina è anche necessario per le vacanze e decorare per le vacanze. (In realtà, l’autodisciplina può aiutare molte cose!)

8.   Esercizi e rilassamento regolari L’esercizio
aumenta la resistenza, il condizionamento cardiovascolare e un senso di benessere. In effetti, l’esercizio fisico regolare è il modo migliore per migliorare la produzione di ATP / energia nei nostri muscoli. Il rilassamento diminuisce lo stress e riduce il dolore. Un’energica passeggiata di 30 minuti dopo cena offre esercizio e rilassamento mentale e contrasta il punto più basso dei bioritmi allo stesso tempo.

Uno non deve sedere perfettamente immobile per rilassarsi fisicamente e mentalmente; In realtà, questo aumenta spesso la stanchezza e la tendenza a dormire. Ricordati di rilassarti, non fare il riposino.

9.   Impostare un programma giornaliero e contrassegnare le cose come le si fa
Lasciare abbastanza tempo per completare l’attività. Mantenendo un elenco strutturato, hai più possibilità di motivarti per raggiungere obiettivi quotidiani.

10.   Delegare compiti ad altri
Una delle migliori tecniche di risparmio energetico conosciute è che qualcun altro usi la propria energia per fare i compiti. Mentre delegare le responsabilità è difficile per molte persone, ce ne sono altre che faranno volentieri determinati compiti per te. È meglio essere il più indipendenti possibile, ma è meglio lasciare che qualcun altro ti aiuti se significa che avrai energie per una parte più lunga della tua giornata. * * * *

Speriamo che alcune di queste armi possano aiutarti a combattere la stanchezza. Ricorda che la stanchezza, come il dolore, è un problema relativo. (No, non intendo il cugino Vito!) Il problema è sempre lì, ma tu cerchi di raggiungere uno stato più basso e più funzionale che, in relazione al livello precedente, è considerato un livello gestibile e di successo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *