Italian

Come l’artrite attacca i piedi e 11 modi per curare il dolore da artrite ai piedi

Se vivete con l’artrite, è probabile che sentiate gli effetti dolorosi sui vostri piedi. “I piedi sono tremendamente colpiti dall’artrite”, dice Vinicius Domingues, MD, un reumatologo a Daytona Beach, in Florida, e consulente medico di CreakyJoints.

Infatti, l’osteoartrite (OA), il tipo più comune di artrite, colpisce i piedi di una persona su sei oltre i 50 anni. Con l’artrite reumatoide (RA), il tipo più comune di artrite infiammatoria autoimmune, oltre il 90% dei pazienti sviluppa sintomi nel piede e nella caviglia per tutta la malattia. In circa il 20% dei casi di RA, i sintomi del piede e della caviglia sono addirittura tra i primi segni della malattia.

Non è sorprendente che tu possa sentire l’artrite ai piedi: la malattia colpisce soprattutto le articolazioni e il tuo piede contiene più di 30 articolazioni.

Come diversi tipi di artrite fanno male ai tuoi piedi

Diversi tipi di artrite si presentano in modo diverso nei piedi.

  • L’osteoartrite   colpisce più frequentemente la prima articolazione metatarso-falangea (MTP) che collega l’alluce al piede, sebbene spesso si trovi anche nel mezzo del piede e della caviglia.
  • L’artrite reumatoide di   solito appare su entrambi i piedi e colpisce le stesse articolazioni su ciascun piede. Questo contrasta con l’OA, che di solito colpisce un giunto specifico.
  • La gotta   colpisce spesso solo i piedi, spesso l’alluce. Maggiori informazioni sul trattamento di una crisi di gotta.
  • L’artrite psoriasica (PsA)   può anche influenzare le dita dei piedi, causando un gonfiore simile a salsiccia chiamato dattilite. PsA è spesso anche accompagnato da infiammazione delle entesi, i luoghi in cui i tendini e legamenti si attaccano alle ossa. Nei piedi, questo si presenta solitamente come una fascite plantare, un’infiammazione della fascia di tessuto che collega l’osso del tallone con le dita dei piedi, così come le proiezioni ossee note come speroni ossei, che possono causare dolore se premono o strofinano altre ossa o tessuti molli.
  • La spondilite anchilosante   causa anche l’entesite, come la fascite plantare e il dolore nel tendine di Achille.

Come curare il dolore del piede da artrite

Ora che abbiamo stabilito il motivo del dolore ai piedi, prendi in considerazione queste strategie per alleviare il dolore, la rigidità e il gonfiore che i pazienti affetti da artrite spesso conoscono fin troppo bene.

1. Utilizzare farmaci antidolorifici

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’aspirina, l’ibuprofene e il naprossene, disponibili in entrambe le versioni da banco e da prescrizione, sono un trattamento di prima linea per ridurre il dolore, il gonfiore e l’arrossamento associati all’artrite, anche quando l’artrite colpisce i piedi. I FANS aiutano a bloccare la produzione di prostaglandine, un gruppo di sostanze chimiche che svolgono un ruolo nel dolore e nell’infiammazione. Poiché questi farmaci possono aumentare il rischio di problemi cardiovascolari e gastrointestinali, assicurati di parlare con il tuo medico prima di assumerli per un uso a breve o lungo termine. Il medico può scegliere invece di prescrivere un antinfiammatorio topico come Voltaran Gel, che è assorbito minimamente a livello sistemico ed è meno probabile che causi effetti collaterali.

2. Investire in calzature adatte.

“Quando hai l’artrite, le tue scarpe ti aiuteranno o ti feriranno”, dice Jackie Sutera, DPM, chirurgo podiatrista a New York City. La calzata corretta è un fattore chiave nel modo in cui le scarpe sono adatte ai piedi. Oltre a dover accogliere un’articolazione artritica che può avere rigidità, gonfiore e contrattura, le scarpe devono adattarsi ai martelletti e alle borsate che spesso si verificano insieme all’artrite. I marchi di comfort come Vionic, Ecco, Clarks e Mephisto sono progettati per essere eleganti e confortevoli. Includono supporto per arco, coppe sul tallone, suole spesse, ammortizzazione e assorbimento degli urti.

Le persone con una brutta artrosi dei piedi possono trarre beneficio in particolare dalle scarpe con suola rocker, che hanno una suola più spessa del solito con un tacco curvo. Una scarpa con questo tipo di suola (comune nelle scarpe sportive) riduce la pressione sotto l’articolazione delle unghie del 12 per cento nelle persone con OA, secondo uno studio. In uno studio recente, il punteggio del dolore in coloro che indossavano scarpe con la suola oscillante è migliorato di 22 punti.

3. Stabilire un obiettivo di perdita di peso

Quando si parla di artrite, ciò che conta davvero è la tua scala. Le persone con un peso corporeo superiore sono diagnosticate con artrite in giovane età e hanno un’artrite più grave. Ha senso: “I piedi sono un’articolazione che sostiene il peso, quindi l’obesità peggiora l’artrite”, afferma il Dr. Domingues. Anche un chilo di troppo nel telaio può equivalere a circa cinque chili in più di forza sui tuoi piedi. Perdere 20 sterline può significare evitare un’ulteriore forza di 100 libbre dai piedi ad ogni passo.

L’eccesso di peso corporeo aumenta anche l’infiammazione, che alimenta i sintomi dolorosi dei tipi infiammatori di artrite come l’artrite reumatoide e l’artrite psoriasica. Non è facile perdere peso quando si hanno articolazioni rigide o doloranti, ma è stato dimostrato che anche una riduzione del peso corporeo del 5-10% riduce drasticamente il dolore alle articolazioni e migliora la tolleranza all’esercizio. Dai uno sguardo a questi consigli per la perdita di peso che sono particolarmente utili quando hai l’artrite.

4. Sposta di più

Può essere difficile per le persone anche più sane mantenere un programma di esercizi, quindi per le persone con dolori articolari può essere particolarmente difficile. Ma i benefici dell’esercizio fisico quando si soffre di artrite sono chiari: la ricerca mostra che un regolare esercizio fisico regolare aiuta a mantenere la funzione articolare riducendo il dolore e l’affaticamento e alleviando la rigidità. E, naturalmente, può essere molto utile per bruciare calorie, in modo da poter perdere peso. Assicurati di non credere a questo mito obsoleto sull’esercizio e l’artrite.

Cerca di rimanere il più attivo possibile (qualsiasi movimento conta, anche camminare il cane, camminare in giardino e fermarsi mentre parla al telefono) e trovare modi comodi per rimanere attivo. Invece di correre fuori, prova a camminare sul tapis roulant, che fornisce più assorbimento degli urti. Oppure prova altri esercizi a basso impatto, come il nuoto, il canottaggio, il ciclismo o l’uso della macchina ellittica. “Otterrai comunque benefici cardiovascolari da loro senza colpire i piedi”, afferma il dottor Sutera. Il tuo obiettivo è di eseguire fino a 150 minuti di esercizio aerobico a settimana, suddivisi in periodi più brevi (anche in blocchi di cinque o 10 minuti) se è più facile per le tue articolazioni.

5. Usa ghiaccio o calore.

“Sono un grande sostenitore del ghiaccio, è un grande anti-infiammatorio”, dice William Spielfogel, DPM, capo della podologia al Lenox Hill Hospital di New York City. “Ma ho pazienti che giurano per il caldo.”

Ogni terapia funziona in modo diverso per fornire sollievo dal dolore: la terapia a freddo contrae i vasi sanguigni nei muscoli circostanti, il che riduce il flusso di sangue alle articolazioni per ridurre il gonfiore e l’infiammazione. La terapia del calore aiuta a sciogliere i muscoli per ridurre gli spasmi e ridurre la rigidità articolare. Entrambi agiscono anche sui recettori della pelle per interrompere i segnali di dolore inviati al cervello.

A seconda del tipo di dolore riscontrato, puoi prendere in considerazione l’utilizzo di ghiaccio e calore. Ad esempio, se sei rigido al mattino, una doccia calda può alleviare i sintomi, così puoi muoverti meglio. Quando l’AR diventa infiammata o ha un’infiammazione dell’OA (forse un giorno intero di stasi), un impacco freddo o un sacchetto di piselli surgelati (avvolgerlo in un tovagliolo di carta prima di applicarlo sulla pelle) può aiutare a mettere dolore e gonfiore in il ghiaccio. .

6. Indagare gli inserti.

Le ortesi su misura possono aiutare a lenire il dolore del piede artritico. “La bellezza dell’ortesi è che ci sono molti modi in cui possiamo individualizzare il suo uso”, afferma il dott. Sutera. Possono essere personalizzati per cambiare la meccanica del tuo piede, ad esempio, per limitare l’articolazione dell’alluce in modo da non poterti muovere mentre cammini (e, quindi, ridurre il disagio). Oppure possono essere fatti per adattarsi meglio ai tuoi piedi, ad esempio, aggiungendo un’ammortizzazione di sostegno.

Poiché la gravità del dolore al piede derivante dall’artrite può variare tra il piede sinistro e quello destro, la personalizzazione dell’ortesi può essere diversa su ciascun lato del piede. La ricerca sull’ortesi e sul dolore al piede è limitata, ma uno studio del 2016 che utilizza inserimenti di scarpe per trattare il dolore da parte di MTP ha trovato un miglioramento clinicamente valido nel dolore al piede e nella disabilità legata al piede per un periodo di tempo. Periodo di tre mesi e quasi l’80 percento dei partecipanti ha affermato di esserlo. efficace.

7. Provare trattamenti alternativi.

Sebbene la ricerca abbia ripetutamente dimostrato che integratori come glucosamina e condroitina non funzionano bene per la maggior parte delle persone, il Dr. Domingues a volte li raccomanda per i pazienti con osteoartrite, che hanno meno opzioni di farmaci rispetto ai tipi infiammatori. artrite. La glucosamina e la condroitina sono componenti naturali della cartilagine delle articolazioni che si scompongono nelle persone con OA. “Aneddoticamente, scopriamo che le persone si sentono meglio con loro”, dice. Il marchio che raccomanda è Osteo Bi-Flex, che contiene glucosamina, condroitina e estratto di erbe Boswellia, tra gli altri ingredienti.

Un altro trattamento promettente è la curcuma, che, secondo alcune ricerche, può essere utile per il trattamento dell’osteoartrosi e dell’artrite infiammatoria come l’AR. Una spezia che è l’ingrediente principale del curry, la curcuma contiene un antiossidante chiamato curcumina che aiuta a combattere l’infiammazione.

Per aggiungere sapore al trattamento dell’artrite, molti medici raccomandano anche creme che contengono la capsaicina, un componente del peperoncino. “Funziona molto bene per via topica, soprattutto nei piedi”, afferma il dott. Sutera. In uno studio su 70 persone con osteoartrite e 31 con artrite reumatoide, l’80% delle persone che hanno applicato la capsaicina (rispetto a un placebo) ha sperimentato una riduzione del dolore. Dopo quattro settimane, il dolore di RA è stato ridotto del 57% e il dolore di OA è stato ridotto del 33%.

8. Consultare un fisioterapista.

“La fisioterapia entra in gioco quando si tratta di controllare il dolore ai piedi a causa dell’artrite e ci sono tutti i tipi di modalità PD che possono essere utilizzate per ridurre l’infiammazione, inclusi massaggi, turbinii, impacchi freddi, ultrasuoni e laser”, dice. Dr. Spielfogel. Una volta che il gonfiore iniziale si è attenuato, un fisioterapista svilupperà un programma di stretching e rafforzamento per ripristinare la flessibilità e migliorare la forza per aumentare l’equilibrio e ridurre lo stress sulle articolazioni del piede.

Il dott. Sutera trova che i pazienti nelle fasi iniziali dell’artrite traggono maggiormente beneficio dalla terapia fisica, poiché spesso hanno ancora flessibilità e la maggior parte ha bisogno di aiuto per ristabilire il proprio equilibrio.

9. Chiedi su iniezioni di steroidi.

I medici usano spesso steroidi come il cortisone per aiutare nel processo infiammatorio acuto e stabilizzare i pazienti. Il cortisone agisce come un potente anti-infiammatorio; Quando iniettato in un’articolazione, può aiutare a ridurre il gonfiore e l’infiammazione e diminuire il disagio. Quando viene iniettato il cortisone, i suoi effetti antinfiammatori iniziano immediatamente, ma il tempo necessario per provare sollievo dal dolore può variare da giorni a settimane. Ci sono molti malintesi sulle iniezioni di cortisone perché ci sono diversi tipi di cortisone. In generale, afferma il Dr. Sutera, è possibile ricevere tre iniezioni di cortisone nello stesso numero di mesi prima di fare una lunga pausa prima di ricevere un altro round.

10. Coccola i tuoi piedi

Se hai l’artrite ai piedi, probabilmente ce l’hai anche tra le mani e ciò può rendere difficile la manutenzione. Ma ritagliare le unghie e lisciare i calli su base regolare è importante, afferma il dott. Sutera. “Se hai già giunture rigide, non vuoi peggiorare il problema con le unghie lunghe, che possono occupare spazio nella scarpa e creare una pressione dolorosa”.

Considera di darti una pedicure da salone ogni quattro-sei settimane. Assicurati di scegliere una stanza che valorizzi la pulizia, ad esempio, utilizzando fodere monouso all’interno della vasca per piedi e permettendoti di portare le tue lime per unghie, pietre pomice e tamponi. “Puoi pulire solo gli strumenti di metallo, quindi è più sicuro portarne uno tuo”, afferma il dott. Sutera. Se hai problemi di diabete o di circolazione, consulta il tuo medico per assicurarti che sia bene avere un pedicure da salone. Lo sviluppo di un’infezione può portare a gravi complicanze in questi casi.

11. Scopri le opzioni di chirurgia

Quando l’artrite del piede è grave e le opzioni di trattamento conservative falliscono, l’intervento chirurgico può essere un’opzione. Un tipo è una fusione dell’articolazione dell’alluce, che fonde le due ossa che formano l’articolazione. Questo limita la gamma di movimento dell’articolazione, aiutando ad eliminare la fonte del dolore. Un’altra opzione è la chirurgia di sostituzione dell’articolazione per le articolazioni delle dita dei piedi. Entrambe sono considerate misure di fine del gioco, ma per le persone che sono abbastanza sane da gestire l’intervento, può consentire loro di funzionare molto meglio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *