Fibromialgia: Come è la vita quando il dolore e la fatica diventano croniche

Si stima che tra il 2 e il 6% della popolazione mondiale soffre di questa malattia, caratterizzata da una diffusa dolore muscolo-scheletrico, che si manifesta da 30-40 anni e colpisce soprattutto le donne. Perché la diagnosi precoce e il trattamento interdisciplinare sono due punti chiave nel suo approccio

“Sto bene, ma sento stanchezza.” “Sono cervicali, ho il collo duro”. “Mi si spezza la testa.” “Tutto fa male!” “Non me ne frega più!”  Questa e molte altre frasi associate al dolore e alla stanchezza sembrano essere parte della vita quotidiana di molte persone sottoposte alle esigenze del mondo di oggi. Ma quando questi vanno dall’essere un semplice fastidio e diventano cronici, potresti essere in presenza di qualcos’altro.

Dal 1992, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riconosciuto nella sua classificazione internazionale delle malattie fibromialgia,  una delle condizioni più comuni di dolore cronico, che è nove volte più comune nelle donne che negli uomini .

Quali sintomi dovrebbero essere attenti? Psychiatric medico e coordinatore dei pazienti della clinica con fibromialgia e la fatica cronica Istituto di Neurologia Cognitiva (Ineco), Evangelina Melgar (MN 133.847), fornito alcuni indizi per capire queste patologie che possono influenzare le attività della vita quotidiana e le relazioni esperienze interpersonali di coloro che ne soffrono.

 Il 90% dei pazienti manifesta affaticamento, disturbi del sonno del 70-80% e ansia o depressione fino al 25%

“Mentre le cause di entrambe le malattie sono sconosciuti, fattori genetici possono predisporre allo sviluppo della fibromialgia, mentre per la sindrome da stanchezza cronica (CFS) ci sono molte teorie, che vanno dalla sua relazione con le infezioni virali a stress psicologico” notato lo specialista.

A proposito di quali segni dovrebbero consultare il medico, l’esperto ha sottolineato che “solitamente la fibromialgia si manifesta da 30 a 40 anni sebbene, in una percentuale inferiore, possa comparire nell’infanzia e nell’adolescenza. Il sintomo principale è il dolore muscoloscheletrico generalizzato, che peggiora alla pressione dei punti sensibili . ” “L’intensità del dolore varia in base ai cambiamenti climatici, all’attività fisica, allo stress psicologico o alla mancanza di sonno. Di solito inizia in una regione del corpo e migra attraverso aree diverse, finché non diventa generalizzata nel tempo “, ha spiegato.

La fibromialgia è una malattia psico-neuro-immuno-endocrina (Getty)
La fibromialgia è una malattia psico-neuro-immuno-endocrina (Getty)

E dopo aver notato che “il 90% dei pazienti manifesta affaticamento, 70-80% di disturbi del sonno e fino al 25% di ansia o depressione”, Melgar ha proseguito affermando che “anche scarsa tolleranza allo sforzo è frequente; la sensazione di pesantezza nelle membra; rigidità generalizzata (specialmente alzandosi al mattino); sensazione di infiammazione e formicolio mal definito nelle mani e nei piedi. ” I sintomi possono essere associati a mal di testa, vertigini, disturbi cognitivi in ​​memoria e attenzione, bruxismo, sintomi gastrointestinali, come sindrome dell’intestino irritabile, dispepsia, nausea . La presenza di questi sintomi o sindromi associate varia in ogni persona.

Inoltre, fattori esterni, come il freddo ambientale, l’umidità, lo stress, l’eccesso o la mancanza di attività, esacerbano i sintomi. D’altra parte, il caldo, il tempo secco, il relax e il riposo riducono la loro intensità.

Secondo la psichiatra detta Sergio Czerwonko (MN 77456), tra il 2 e il 6% della popolazione mondiale soffre di fibromialgia, e può presentare singola alterazione-quello che viene chiamato fibromialgia primaria- o associata ad altre malattie fibromialgia concomitanza.

 Il dolore non è l’unico sintomo. La difficoltà a rendere intellettualmente, chiamato fibrofog, può essere anche più grave del dolore stesso

La malattia fa parte delle sindromi sensoriali centrali, che sono quelle patologie dalle quali nessun dato appare in analisi di laboratorio o radiografie e solo l’esperto nel campo, sotto un esame approfondito, riesce ad ottenere la diagnosi.

“Il dolore non è l’unico sintomo. La difficoltà a rendere intellettualmente, chiamata fibrofog, può essere persino più grave del dolore stesso “, ha detto il professionista dell’Istituto di Neuroscienze di Buenos Aires (Ineba), per il quale” una grande sfida è che il paziente trovi il professionista giusto per la tua diagnosi e il trattamento. “

La fibromialgia è una malattia psico-neuro-immuno-endocrina (PNIE) , che deve essere diagnosticata e curata da una squadra per il dolore cronico, poiché è una condizione cronica. “Il più inclini a questa popolazione malattia è femminile, perché per tutta la vita è quello con maggiori fluttuazioni ormonali e volti molti casi traumatici e per essere periodo fertile deve prestare particolare attenzione nei trattamenti proposti” ha detto Czerwonko, che ha detto “può verificarsi anche nei bambini e negli adulti, soprattutto quelli che sono stati sottoposti a situazioni stressanti e traumatici. Si tratta di una malattia che di solito compaiono dopo i processi virali, ospedalizzazione o un lutto o perdite significative “.

“Dovete capire che si tratta di una condizione che esiste nonostante la resistenza in alcune aree a non credere nella loro esistenza come nel momento in cui dubitava depressione o attacchi di panico. Oggi sappiamo che non è una malattia psichiatrica, non un trauma, non reumatica, neurologica o psicologica non è, ma ha una precisa clinica e deve essere assistito da un team multidisciplinare che coinvolge tutte queste specialità “, ha sottolineato lo specialista.

Diagnosi precoce e trattamento interdisciplinare, due punti chiave

Il trattamento deve essere completo e coordinato da un team esperto e qualificato (Getty)
Il trattamento deve essere completo e coordinato da un team esperto e qualificato (Getty)

Sebbene la causa, come affermato, della patologia non sia nota, i fattori genetici potrebbero predisporre allo sviluppo della fibromialgia.

“La diagnosi è eminentemente clinica. Al il momento, non ci sono studi ulteriori per confermare questo , ha affermato in un’intervista con il professionista, in cui il paziente descrive i sintomi. I questionari sul dolore in diverse parti del corpo e la gravità dei sintomi, dove la presenza di deterioramento cognitivo, sonno, stanchezza e altri sintomi somatici valutato: Alcune scale sono utilizzati  -describió Melgar-. La valutazione di un reumatologo specialista per escludere le patologie associate o che condividono sintomi simili “E ‘anche raccomandato.

E ha considerato che “la diagnosi precoce è la principale sfida presentata da queste malattie, per evitare la loro cronicità e un maggiore impatto sulla funzionalità della persona, migliorando la loro qualità della vita”.

 Vi è consenso sul fatto che i programmi di esercizio fisico dovrebbero essere uno dei trattamenti di base per tutti i pazienti con fibromialgia

“Il trattamento deve essere completo e coordinato da un team esperto e qualificato. Nessun dato deve essere lasciato al caso, escludendo problemi reumatici, neurologici, psichiatrici e clinici. Richiede pazienza da parte dei professionisti del trattamento e della comprensione da parte della famiglia e della società, quindi riferire sulla patologia e sensibilizzare è molto importante “, ha affermato Czerwonco.

D’altra parte, Melgar ha osservato che “informare correttamente su queste patologie deve essere il primo passo del trattamento”. “Il paziente deve sapere fin dall’inizio le caratteristiche della malattia, la sua evoluzione, nonché le aspettative positive e realistiche che migliorano la sua collaborazione con le terapie, confidando in un probabile miglioramento”, ha aggiunto.

E dopo aver affermato che “non v’è consenso sul fatto che esercitano i programmi dovrebbero essere uno dei trattamenti di base per tutti i pazienti con fibromialgia , ” lo specialista ha osservato che ” la rigidità mattutina caratteristico sintomo è dovuto ad alterazioni a livello del microcircolo che generano la sensazione di intorpidimento e causa difficoltà e dolore quando si muove  dopo lunghi periodi di quiete “. A questo proposito, ha sottolineato che “(camminare, ballare, andare in bicicletta, acqua esercizio) esercizi quotidiani di stretching e l’ossigenazione (come il Tai Chi e Yoga) sono indicati, così come l’attività fisica aerobica, non intenso. Quelli anaerobici non sono raccomandabili, dal momento che peggiorerebbero la sensazione di pesantezza e dolore “.

Lo stretching e gli esercizi di ossigenazione quotidiana come il Tai Chi e lo yoga sono altamente raccomandati nel trattamento della malattia (Getty)
Lo stretching e gli esercizi di ossigenazione quotidiana come il Tai Chi e lo yoga sono altamente raccomandati nel trattamento della malattia (Getty)

” La consapevolezza e la terapia comportamentale cognitiva hanno dimostrato efficacia nel miglioramento dell’umore, nella regolazione emotiva e nella gestione dello stress . Questo è di vitale importanza per evitare episodi di peggioramento del dolore e contribuire alla capacità funzionale “, ha affermato Melgar.

E ha concluso: “All’interno dei trattamenti farmacologici per la fibromialgia, alcuni antidepressivi sono approvati che sarebbero efficaci nel ridurre l’aumentata percezione del dolore. Non esiste un farmaco che da solo elimina tutti i sintomi, ma alcune combinazioni di farmaci possono aiutare a ridurre il dolore e l’affaticamento, oltre a migliorare il sonno. Ma, allo stesso modo, la cura di cui sopra è essenziale per ottenere, nel complesso, il miglioramento e il controllo dei sintomi. A poco a poco puoi ottenere questi cambiamenti finché diventano abitudini “.

Leave a Reply

Scroll to Top