La fibromialgia non è tutta nella tua testa, conferma una nuova ricerca

La fibromialgia è stata una malattia misteriosa che causa dolore in tutto il corpo e nei tessuti profondi senza causa apparente. Gran parte della comunità medica ha creduto che la malattia fosse psicosomatica e la gente essenzialmente pensa di soffrire. Ma una piccola azienda biofarmaceutica, Intidyn o Integrated Tissue Dynamics, ha scoperto ciò che ritengono essere la causa principale della malattia.

I ricercatori dell’azienda e l’Albany Medical College hanno scoperto che esiste una struttura neurovascolare unica, o flusso sanguigno ai nervi, nella pelle di pazienti che riferiscono dolore da fibromialgia. Questo, secondo gli scienziati, potrebbe essere la causa ultima del dolore sperimentato nella condizione.

“Invece di essere nel cervello, la patologia consiste in un eccesso di fibre nervose sensoriali attorno a strutture specializzate di vasi sanguigni situati nei palmi delle mani”, ha detto il dott. Frank L. Rice, presidente di Intidyn e ricercatore studio principale, in un comunicato stampa

La costrizione dei vasi sanguigni può essere controllata dai nervi della pelle. I pazienti con fibromialgia hanno un numero anormalmente elevato di terminazioni nervose che circondano un ponte di vasi sanguigni nella pelle.

“Questa scoperta fornisce prove concrete di una specifica patologia per la fibromialgia che ora può essere utilizzata per diagnosticare la malattia e come nuovo punto di partenza per sviluppare terapie più efficaci”.

Alcuni anni fa, la società ha pubblicato un rapporto sulla rivista   Pain   su un caso relativo a una donna che era nata senza terminazioni nervose speciali che a quel tempo erano considerate importanti per il contatto. Ma la donna stava bene e poteva continuare con la sua vita. Aveva terminazioni nervose vicino ai sottili vasi sanguigni capillari nella sua pelle, che in precedenza si pensava di controllare solo il flusso di sangue nei vasi sanguigni. “In precedenza pensavamo che queste terminazioni nervose fossero coinvolte solo nella regolazione del flusso sanguigno a livello subconscio, ma qui abbiamo avuto la prova che le terminazioni dei vasi sanguigni potrebbero anche contribuire al nostro senso consapevole del tatto … e anche al dolore”, ha detto la Rice. .

Gli attuali farmaci mirati, prodotti da Eli Lilly e Forest Labs, sono inibitori del reuptake della serotonina / norepinefrina (SNRI) che funzionano nel cervello. Ma possono anche agire sulle terminazioni nervose vicino ai vasi sanguigni della pelle. “Sapendo come queste droghe dovevano funzionare su molecole cerebrali”, ha aggiunto il dott. Philip J. Albrecht, Ph.D., “avevamo prove che molecole simili erano coinvolte nella funzione delle terminazioni nervose nei vasi sanguigni. . Pertanto, abbiamo ipotizzato che la fibromialgia potrebbe comportare una patologia in quel luogo. ” Come mostrano i risultati, erano corretti.

Il team di ricerca dell’azienda ha esaminato campioni di pelle di donne con fibromialgia raccolte da Albany Medical College ed esaminate mediante una speciale tecnologia microscopica. Ciò che videro fu un incredibile aumento delle terminazioni nervose nella sede dei vasi sanguigni all’interno della pelle. Questi siti controllano il flusso di sangue ossigenato tra i piccoli vasi sanguigni all’interno della pelle. Possono causare il blocco di questa zona del ponte per consentire alla pelle di irradiare calore o aprirla per mantenere caldo quando fa freddo.

“L’eccesso di innervazione sensoriale può spiegare perché i pazienti con fibromialgia tendono ad avere mani particolarmente sensibili e dolorose. Ma, inoltre, poiché le fibre sensoriali sono responsabili dell’apertura degli shunt, diventeranno particolarmente attive in condizioni di freddo, che sono generalmente molto fastidiose per i pazienti con fibromialgia “, ha detto Albrecht.

Ma questi ponti o shunt speciali fanno molto più che regolare il calore nel corpo; potrebbero bloccare il flusso di sangue ai muscoli profondi all’interno del tessuto.
“Además de la participación en la regulación de la temperatura, una gran proporción de nuestro flujo de sangre normalmente va a nuestras manos y pies. Mucho más de lo que se necesita para su metabolismo “, señaló el Dr. Rice. “Como tal, las manos y los pies actúan como un reservorio desde el cual el flujo de sangre se puede desviar a otros tejidos del cuerpo, como los músculos cuando comenzamos a hacer ejercicio. Por lo tanto, la patología descubierta entre estos shunts en las manos podría estar interfiriendo con el flujo de sangre a los músculos de todo el cuerpo. Este flujo sanguíneo mal administrado podría ser la fuente de dolor muscular y dolor, y la sensación de fatiga que se cree se debe a una acumulación de ácido láctico y bajos niveles de inflamación de los pacientes con fibromialgia. Esto, a su vez, podría contribuir a la hiperactividad en el cerebro.

Trovare una vera base fisiologica per la malattia autoimmune della fibromialgia sarà una rivelazione positiva per molti a cui è stato detto che il loro dolore è solo nella loro testa. Nel corso del tempo, i ricercatori saranno in grado di analizzare ulteriormente le cause del dolore nella malattia e potranno sviluppare prodotti farmaceutici per affrontare la vera causa del dolore.

Leave a Reply

Scroll to Top