Esaurimento emotivo richiedendo un livello di forza irreale

Hai mai provato un esaurimento emotivo?  In certe fasi della vita, lo stress può farci sentire ovattati, oltre alle aspettative personali e professionali che   portiamo avanti per fingere di dare un’immagine di noi stessi con una forza irreale   .

L’   esaurimento emotivo   , allora si verifica quando   questi eventi sono estesi   e che diamo veloce. Questo esaurimento si verifica quando riteniamo di non poter più affrontare la vita quotidiana a livello mentale. La forza di questa fatica è così travolgente che ci sentiamo incapaci.

Cos’è l’esaurimento emotivo?

L’affaticamento emotivo è una condizione derivante dall’eccessiva autostima. In questo caso, non stiamo parlando solo di un carico di lavoro eccessivo, ma anche di un carico di conflitto e impegno, o di assumere responsabilità emotive o cognitive, tutto a causa dell’idea sbagliata che che dobbiamo essere sempre forti, anche con obiettivi irreali. livelli di forza.

Un   esaurimento emotivo   non si verifica da un giorno all’altro, ci vuole tempo per maturare. È   un processo che progredisce lentamente   fino a quando la persona raggiunge un punto in cui crolla. Questo esaurimento totale lo paralizza, facendolo precipitare in una profonda depressione o in una malattia cronica. Nella vita di questa persona, tutto si spezza improvvisamente perché, letteralmente, non può continuare a sostenere l’insopportabile (essere qualcuno di forza invalicabile)

Sebbene la fatica emotiva sia percepita come affaticamento mentale,   è spesso accompagnata da una grande stanchezza fisica   . Uno dei suoi segni evidenti è una sensazione di depressione assoluta che ci impedisce di andare avanti. Di conseguenza, rimaniamo prigionieri di un’inerzia che rende difficile trovare una via d’uscita.

Cause di esaurimento emotivo

In generale, l’esaurimento emotivo è direttamente correlato a uno squilibrio tra ciò che diamo e ciò che riceviamo. Le vittime della malattia sono caratterizzate da dare più di quello che può su e ricevere meno di quello che si aspettano, sia al lavoro, a casa, le coppie o in qualsiasi altro campo della vita.

Questo di solito accade quando vengono poste grandi aspettative e vengono fatti grandi sacrifici. Ad esempio, a casa quando i familiari hanno problemi e hanno bisogno di attenzione. Anche se abbiamo una relazione in cui c’è molta richiesta e alla fine siamo esausti per ciò che abbiamo dato e per il poco o niente che abbiamo ricevuto in cambio.

La persona che soffre di esaurimento emotivo scopre di non avere tempo per se stessi e di non ricevere abbastanza apprezzamento, affetto o attenzione dal proprio ambiente. Si prevede che “sacrifichi” il suo tempo. Come se non avesse bisogno o come se fosse più forte di tutti e potesse gestire tutto.

Primi sintomi di esaurimento emotivo

Molti sintomi compaiono prima che l’esaurimento emotivo possa essere dichiarato. Sapere come riconoscere questi sintomi può aiutarti a trovare un modo per evitare che peggiorino e invertire la tendenza.

  • Mancanza di motivazione: la   mancanza di motivazione e il desiderio di fare qualcosa sono un chiaro segno di esaurimento emotivo. Molte persone che soffrono di esaurimento emotivo agiscono automaticamente, eseguendo i loro compiti come se fossero un obbligo, senza essere in grado di beneficiarne o fermarli. Di conseguenza, è riluttante e disinteressato alle sue attività.
  • Stanchezza fisica:   la persona interessata si sente spesso stanca. Non appena apri gli occhi, senti che ciò che ti aspetti durante il giorno è estremamente estenuante.
  • Emotional Distancing:    inizia a provare apatia e noia nei confronti dell’altro come centro di attenzione e stanchezza emotiva.
  • Irritabilità   : la persona emotivamente esausta, tuttavia, si sente a disagio e spesso subisce una perdita di autocontrollo. Sembra scontroso ed è molto sensibile alle critiche o alla svalutazione.
  • Problemi di memoria   : carico eccessivo di informazioni o stimoli causano problemi di memoria. Anche le piccole cose sono facilmente dimenticate.
  • Difficoltà a pensare   : la persona in questione si sente confusa. Ogni attività richiede più tempo di prima. Può solo pensare al proprio ritmo, che è diminuito e sembra più lento di quello degli altri.
  • Insonnia   : per quanto possa sembrare contraddittorio,   una persona che soffre di affaticamento emotivo ha difficoltà a dormire   . Pensa sempre ai problemi ed è per questo che è difficile per lei addormentarsi o rassicurare la sua mente.

Come risolverlo?

Il modo migliore per superare l’esaurimento emotivo è riposare mentalmente ed emotivamente. Dobbiamo   trovare un po ‘di tempo libero per rilassarci e svuotare la mente   , che può essere considerata una “disintossicazione emozionale”. Ad esempio, le persone che chiedono troppo di sé si prendono una vacanza, ma prima o poi questo porta alla stanchezza. Pertanto, è una buona idea prendersi qualche giorno di riposo.

Un’altra soluzione è sviluppare un atteggiamento diverso rispetto agli impegni quotidiani. Ogni giorno dovrebbe includere momenti per adempiere ai nostri impegni, ma anche momenti per riposare ed eseguire attività che amiamo (anche se solo noi). Il bisogno di essere perfetti o di ottenere tutto deve essere abbandonato, cercando di essere più forte di quanto non sia un buon investimento nel tempo.

Alla fine, è importante educare noi stessi. Non c’è niente di meglio che   passare un po ‘di tempo ogni giorno con noi stessi   . Dobbiamo respirare, riconnetterci con chi siamo e cosa vogliamo. È essenziale avere un atteggiamento compassionevole e premuroso nei confronti della propria persona. Altrimenti, prima o poi, non saremo in grado di continuare.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *