Cosa fare di fronte a un focolaio di fibromialgia

Le epidemie di fibromialgia sono una di quelle cose che emergono per ricordarti che, proprio quando pensavi di imparare a gestire la fibromialgia, può sempre peggiorare senza motivo.

Il dolore e la stanchezza improvvisi e intensi possono annullare immediatamente qualsiasi piano che hai avuto per quel giorno o anche per la settimana. E rendono molto più difficile gestire la fibromialgia.

Ma cos’è esattamente un’epidemia di fibromialgia? E cosa puoi fare a riguardo?

CHE COS’È UN FLARE UP FIBROMYALGIA? 
In breve, un focolaio di fibromialgia è un improvviso aumento del livello dei sintomi della fibromialgia. Questo focolaio può assumere la forma di un dolore particolarmente intenso o di un aumento della fatica. In sostanza, un focolaio di fibromialgia è solo un periodo di tempo in cui il livello base di dolore, stanchezza e nebbia mentale normalmente avvertiti con la fibromialgia è molto peggiore di quanto non sia normalmente.

Quindi, se improvvisamente ti senti molto più stanco del solito, senti un intenso dolore in una certa parte del tuo corpo o senti che non puoi concentrarti su nulla, è probabile che tu abbia un focolaio di fibromialgia.

Anche se nessuno è sicuro di quello che esattamente sta accadendo durante un’epidemia di fibromialgia peggiorare questi sintomi, ci sono sicuramente una serie di cose che sembrano innescare loro.

CHE COSA CAUSA LA FIBROMYALGIA IN FLARE UP? 
Ci sono molte cose diverse che possono causare un focolaio di fibromialgia. Il clima, ad esempio, è un fattore scatenante comune. Cambiamenti improvvisi nella pressione dell’aria rendono la fibromialgia improvvisamente peggiore per molte persone.

Dieta può anche svolgere un ruolo importante. Alcune persone con fibromialgia non possono mangiare determinati alimenti senza causare un focolaio di fibromialgia, che rende individuare ed evitare quegli alimenti è una preoccupazione costante.

Un altro fattore scatenante è la mancanza di sonno. I ricercatori della Mayo Clinic hanno identificato che la mancanza di sonno è un fattore importante che contribuisce ai sintomi della fibromialgia. Naturalmente, sappiamo tutti che la fibromialgia rende molto difficile dormire bene la notte, ma un paio di notti rigirarsi più del solito può sicuramente innescare uno scoppio.

Troppo esercizio può anche innescare focolai. Ora, l’esercizio è eccellente per aiutare a controllare la fibromialgia, ma assicurati di non mettere troppa energia in esso, poiché lo sforzo eccessivo causa sblocchi.

Ma il trigger più comune è di gran lunga probabilmente lo stress. I medici sanno da molto tempo che lo stress fa male al tuo corpo in molti modi. Può causare aumento di peso e accorciare la sua durata. E lo stress è anche il modo più sicuro per innescare le epidemie di fibromialgia in molte persone.

CHE COSA PUOI FARE? 
Ci sono alcune cose che puoi fare che possono aiutarti a rendere più facili i tuoi attacchi di fibromialgia.

Innanzitutto, e ovviamente, dovresti evitare i tipi di cose che innescano le epidemie in primo luogo. Assicurati di mantenere un programma di sonno regolare come puoi. Il sonno supplementare aiuterà a prevenire gli scoppi. In secondo luogo, evitare lo stress il più possibile. Ovviamente, la vita è stressante, soprattutto quando si ha la fibromialgia, ma tutto ciò che puoi fare per aiutarti a essere meno stressato ti aiuterà enormemente a evitare le epidemie. Meditazione, yoga o esercizi di respirazione possono aiutarti a sentirti più concentrato e meno stressato.

Ma se non puoi evitare un’epidemia, ci sono anche cose che puoi fare per alleviare il dolore che senti.

MEDICAZIONE
Inizia con il tuo farmaco. Se i tuoi medici ti hanno prescritto qualcosa per aiutarti a gestire i focolai, prendili regolarmente. Non saltare le dosi, anche se senti che stai migliorando. Un riacutizzarsi può improvvisamente peggiorare dopo che inizi a sentirti meglio. È anche utile assumere farmaci se si avverte un focolaio di fibromialgia. È meglio prevenire che curare

LIMITI DI INSTAURAZIONE
È anche una buona idea essere proattivi nella gestione della vita quotidiana quando si affrontano focolai di fibromialgia. Lascia che le persone intorno a te sappiano che stai passando un brutto momento. Non assumere alcuna ulteriore responsabilità sul lavoro o a casa. E non fare nulla o trattare con persone che possono farti sentire stressato. Lo stress peggiorerà solo i sintomi.

Stabilisci i limiti personali con le persone che dipendono da te. Fai sapere loro che ne hai bisogno per lasciarli riposare.

Prendi il sogno
e se puoi, cogli l’occasione per recuperare il sogno. Riposare un po ‘aiuterà davvero gli attacchi di fibromialgia a risolversi più rapidamente e ad essere meno gravi. Mentre non è facile dormire per un focolaio, potresti essere in grado di ottenere un farmaco per aiutarti a dormire con un medico. Ma anche se non puoi, ogni riposo che puoi ottenere è il modo migliore per gestire un’epidemia.

GESTISCI LA TUA DIETA
Assicurati di mangiare una dieta sana. Potresti essere tentato durante un attacco improvviso di andare a letto e mangiare cibo spazzatura facile da preparare. Anche se è perfettamente comprensibile, non aiuterà i tuoi sintomi. Mantenere una dieta sana con abbondanti sostanze nutritive e vitamine ti aiuterà a risolvere i tuoi attacchi ea prevenirli in futuro.

Questi suggerimenti possono aiutarti a gestire le epidemie. Ma se hai epidemie regolarmente, la cosa migliore da fare è parlare con il tuo medico. Un medico specializzato in fibromialgia saprà quali sono i trattamenti più efficaci e può anche darti alcuni consigli su come gestire la tua vita quotidiana per evitare focolai. È possibile trovare un elenco di medici specializzati nella propria area presso la Fondazione di ricerca sulla fibromialgia nazionale.

Anche se hai già un medico, può essere utile trovarne uno che tratti i pazienti con fibromialgia regolarmente. Saranno più consapevoli dei migliori trattamenti e ricerche.

Ma facci sapere, come ti occupi degli attacchi di fibromialgia? Ci sono cose che scatenano epidemie che dovresti evitare? Fateci sapere nei commenti ..

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *