Fibromialgia, muscoli senza forza

Anche se i loro sintomi sono simili a quelli di malattie comuni come  l’artrite – la  fibromialgia  è classificato come una forma di  reumatismo in muscoli, legamenti e tendini  che circondano le articolazioni. Le sue manifestazioni principali sono il dolore intenso nelle zone colpite, la  difficoltà nel dormire  e l’  eccessivo affaticamento .

Immagine correlata

La  fibromialgia  è stata descritta dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e  malattia reumatica cronica  caratterizzata da causando forti dolori in una o più aree del corpo come il collo, spalle, schiena, braccia, fianchi, gomiti, ginocchia e caviglie; allo stesso modo, provoca  eccessivo affaticamento , nella misura in cui la persona interessata non tollera sforzi anche minimi.

Fibromialgia da vicino

Ora, il dolore causato dalla  fibromialgia  colpisce di solito le aree in cui i muscoli si attaccano all’osso o ai legamenti ed è simile a quello causato  dall’artrite ; tuttavia, non deforma o deteriora le articolazioni. È comune che la malattia sia presente in una singola regione, di solito si manifesta nelle spalle o nel collo e, successivamente, si estende al resto del corpo; detto disagio può variare, a seconda dell’ora del giorno, i cambiamenti climatici, l’attività fisica e lo stress.

Altri sintomi importanti sono  affaticamento  e  disturbi del sonno , poiché la maggior parte dei pazienti lamenta debolezza e sonno debole, condizioni che aumentano il dolore. Inoltre, circa un terzo dei pazienti affetti da depressione, sbalzi d’umore, vertigini, formicolio o intorpidimento alle mani e ai piedi, colite (infiammazione del colon o dell’intestino crasso che si unisce al retto), diarrea, costipazione e, talvolta, emicrania.

inizio

Le  cause della fibromialgia sono  sconosciuto, ma gli scienziati ritengono che lo studio di questa malattia non è una malattia in sé, ma un’alterazione per risposte organiche allo stress e di episodi depressivi.

Inoltre, ci sono anche segnalazioni di  fibromialgia  che si manifestano dopo aver subito infezioni causate da batteri o virus, incidenti auto, il divorzio, i problemi finanziari o la scuola, o come un risultato di alcune malattie, come ad esempio  il lupus  eritematoso sistemico ( disturbo che causa danni a articolazioni, muscoli, pelle e quasi tutti gli organi). Altri fattori che sono stati associati con l’aspetto della condizione, secondo alcune teorie e ricerche, includono:

  • Anomalie nel cervello. Gli studi sull’encefalo condotti su pazienti mostrano che in alcune aree di questo organo (che sono correlate alla sensazione di dolore) c’è una riduzione del flusso sanguigno; inoltre, si dice che a volte il funzionamento dei neurotrasmettitori (sostanze che fungono da messaggeri di neuroni, come la serotonina, responsabile della regolazione dello stato della mente e dello stato di benessere) presenta anomalie.
  • Storia di famiglia È stato osservato che nella stessa famiglia ce ne sono diversi colpiti.
  • Autoimmunità. In alcuni pazienti è stata identificata la produzione di anticorpi che attaccano l’organismo stesso, in particolare i sistemi neurologici e ormonali; tuttavia, non ci sono prove che questa sia una causa primaria della fibromialgia.
  • Disturbo del sonno cronico. Si ritiene che la scarsa qualità del sonno possa avere ripercussioni nelle regioni del sistema immunitario (quella che ci difende dalle aggressioni esterne) che controllano l’infiammazione, il dolore e la fatica.

È importante chiarire che questi fattori non causano la malattia, ma si ritiene che siano probabilmente responsabili del “risveglio” nelle persone che soffrono di anomalie nascoste nella regolazione dei recettori del dolore (localizzati nei nervi).

Come viene rilevata la fibromialgia e cosa si può fare?

Se i sintomi di cui sopra diventano presenti è necessario per andare al reumatologo ( una specialista in malattie che danneggiano le articolazioni e tessuti circostanti), che sarà sempre tener conto della storia medica personale e familiare, che dovrebbe includere profilo psicologico e la descrizione di ciascun fattore questo potrebbe essere indicativo di altre alterazioni diverse dalla  fibromialgia , come cambiamenti nel peso corporeo, lesioni fisiche, malattie infettive, debolezza muscolare, eruzioni cutanee e dipendenze (alcol, tabacco o droghe).

Successivamente, lo specialista eseguirà un accurato esame fisico, che consiste nell’effettuare pressione nelle aree in cui si verifica solitamente il dolore; inoltre, controlla unghie, pelle, articolazioni, muscoli e ossa. Va notato che quando il paziente con fibromialgia viene richiesto per test clinici e radiografie, mostrano risultati normali; tuttavia, sono necessari per escludere l’  artrite  o il  lupus , condizioni che possono essere rilevate utilizzando questi strumenti.

Una volta che il medico non ha dubbi sulla presenza di fibromialgia, raccomanda alcune misure per alleviare i sintomi e migliorare la qualità della vita del paziente, perché attualmente non esiste un trattamento che lo curerà sicuramente. Il programma di controllo proposto dai reumatologi prevede regolarmente:

  • Somministrazione di medicinali Gli analgesici sono inclusi per ridurre il dolore e, in alcuni casi, gli antidepressivi, poiché aumentano i livelli di serotonina nel cervello e questo migliora i sintomi dei pazienti.
  • Evitare i fattori che aggravano i sintomi. In generale, se ci sono alterazioni quando si cammina (ad esempio, se una gamba è più corta di un’altra), sarà necessario correggerle usando modelli o calzature speciali; Inoltre, dovresti provare ad adottare posture comode che non costringono i muscoli ed evitano di sollevare oggetti pesanti.
  • Controllo del peso L’obesità provoca muscoli e tendini si sforzano e mantenere rigida, per cui si raccomanda che coloro che in questa situazione venire al dietista e / o endocrinologo per crearle un programma di perdita di peso.
  • Psicoterapia. Metodo terapeutico che consiste nell’aiutare, dirigere e insegnare al paziente a rafforzare se stesso e ristabilire la sua capacità di integrazione in modo che possa gestire adeguatamente situazioni stressanti, ansia libera e superare episodi depressivi; Questo può essere supportato dalla somministrazione di antidepressivi o ansiolitici, un trattamento che deve essere monitorato dallo psichiatra.
  • Esercizio. L’attività fisica è molto utile, poiché aiuta i muscoli a rafforzare e migliorare i disturbi causati dalla malattia, ma è molto importante avere il consiglio di un terapeuta o di un istruttore per evitare che la persona colpita sia ferita o faccia grandi sforzi.

Anche se non v’è alcuna cura per  la fibromialgia , va notato che lo stato dei pazienti, nella maggior parte dei casi, ha migliorato significativamente se seguono il medico ordini s’ .

Loading...

Leave a Reply