Terapia della camera di ossigeno: un nuovo trattamento per la fibromialgia

Per coloro che hanno appena sentito parlare di fibromialgia, non è una nuova malattia. Tuttavia, ultimamente c’è stata sempre più attenzione. Perché?

A causa del numero di persone a cui viene diagnosticato questo. Diventa qualcosa che è più comune come le persone realizzano. In effetti, molte persone si chiedono se altre malattie che imitano i segni della fibromialgia siano spesso erroneamente diagnosticate negli anni precedenti.

A causa della popolarità di questa malattia e di così tante persone interessate a come può essere trattato, sono stati condotti diversi studi per vedere cosa funziona e cosa non funziona.

Tuttavia, è importante ricordare che il trattamento per le persone con fibromialgia riguarda davvero la persona. Ciò che funziona per una persona non può funzionare per un altro, quindi trovare trattamenti è davvero una prova ed un errore per la maggior parte delle persone.

La speranza del trattamento

Una nuova speranza di trattamento per molti pazienti con fibromialgia è la terapia con camera d’ossigeno. È una terapia che è esistita per un po ‘.

In effetti, se leggi su questa linea, scoprirai che molte persone dicono che è la cura per tutte le malattie, anche per molti tipi di cancro, diabete e altri.

Tuttavia, molti professionisti della salute avvertono che è una terapia che è ancora nelle sue fasi iniziali di affrontare ciò che realmente fa per una persona.

Originariamente era una terapia progettata per coloro che praticavano regolarmente le immersioni. Molti che soffrono spesso di malattia da decompressione. Con questo trattamento, la persona può recuperare i livelli di ossigeno di cui ha bisogno per sentirsi meglio.

Come funziona?

Quando una persona viene posta in una camera di ossigeno iperbarica, la pressione dell’aria aumenta fino a tre volte la normale pressione dell’aria. Con questi tipi di condizioni, i polmoni possono assumere più ossigeno di te.

Per coloro che prendono più ossigeno, aiuta il sangue a trasportare più ossigeno agli organi in tutto il corpo, mentre aiuta a combattere i batteri e stimola il rilascio di fattori di crescita e cellule staminali. È in questo processo che promuove la guarigione.

C’è qualche rischio con questa terapia?

Poiché a molte persone viene detto che questa terapia può aiutarle, spesso si interrogano sui rischi che potrebbero correre se dovessero ricevere questa terapia. La buona notizia è che questo è generalmente considerato sicuro per chi lo usa.

Tuttavia, ci sono pochi rischi noti. Questi rischi includono:

  • Variazioni nella pressione dell’aria possono causare cambiamenti nell’occhio, con conseguente miopia temporanea
  • Può rompere i timpani sotto pressione.
  • Il collasso del polmone può essere causato quando la pressione dell’aria cambia.
  • Troppo ossigeno nel sistema nervoso centrale può causare convulsioni in un piccolo numero di persone che usano questo

Tuttavia, le persone dovrebbero riposare e assicurarsi che la maggior parte dei medici controllerà i loro progressi e può fermare la pressione quando sentono che stanno diventando troppo.

Per coloro che seguono questo trattamento, possono scoprire di essere estremamente stanchi o molto affamati dopo aver finito.

Tuttavia, questo è normale e non dovrebbe influenzare affatto le normali attività. Va notato che la FDA non considera una terapia che può essere utilizzata per la fibromialgia.

Riconoscono che questa terapia per il trattamento di:

  • tute
  • ferite diabetiche
  • Danno da radiazioni al trattamento del cancro.
  • infezione grave
  • Gravi ustioni
  • Intossicazione da monossido di carbonio

Come funziona? fibromialgia

Ora che capisci di più su questo tipo di terapia, come puoi aiutare i pazienti con fibromialgia? Per capire questo, devi guardare gli studi che sono stati fatti.

Lo studio più attraente ha utilizzato solo le donne. Le donne hanno maggiori probabilità di essere affette da fibromialgia rispetto agli uomini, quindi molti di questi studi si concentrano solo sulle donne.

In questo studio, 48 donne che erano state diagnosticate con fibromialgia per almeno due anni erano i partecipanti. Di queste 48 donne, sono state divise in due gruppi:

  1. Il primo gruppo non ha ricevuto alcuna terapia con camera d’ossigeno e ha semplicemente aderito al reggimento che era stato negli ultimi due anni.
  2. Le altre donne hanno ricevuto 40 trattamenti per la camera d’ossigeno in due mesi. Hanno ricevuto queste 5 volte a settimana, ogni sessione per 90 minuti.

I pazienti trattati ricevevano ossigeno al 100% al doppio del normale limite di pressione atmosferica e questo veniva somministrato in camere cilindriche.

Una volta che le donne finivano con questi trattamenti, la maggior parte di loro non aveva più il dolore e la tenerezza che già credevano.

Questa è una grande vittoria per il mondo della fibromialgia! E ancora meglio, lo studio ha preso le donne che non hanno ricevuto il trattamento e ha anche fornito loro un trattamento. I risultati sono stati ugualmente buoni!

Lo studio ha rilevato che le donne che hanno effettivamente iniziato questo trattamento non concludono che possono abbandonare i loro farmaci per il dolore o almeno diminuirne l’uso.

Questa notizia è sorprendente, dal momento che la maggior parte dei pazienti con fibromialgia trova il numero di prescrizioni che ritengono uno dei loro problemi principali! Anche le persone che hanno partecipato allo studio hanno riportato meno stanchezza generale.

Il che è logico perché molte persone hanno determinato che è lo stato costante di dolore che ti fa sentire molto stanco.

Sebbene questa nuova terapia non sia stata approvata dalla FDA per il trattamento della fibromialgia, la maggior parte delle persone ha speranza.

I primi studi di questa terapia in coloro che hanno la fibromialgia sono abbastanza promettenti.

Per coloro che non soffrono di fibromialgia, questo potrebbe significare che hanno un’opzione di trattamento che potrebbe dare i risultati in pochi mesi. I risultati sono così promettenti che si sentono come se non avessero mai avuto fibromialgia.

Leave a Reply

Scroll to Top