Un’altra condizione dolorosa che si verifica anche con la fibromialgia. Cos’è?

La fascia plantare è il tessuto spesso della pianta 
pezzato
Questo tessuto collega il calcagno alle dita dei piedi e crea l’arco.
Quando questo tessuto diventa infiammato o gonfio, si chiama fascite plantare.
L’infiammazione si verifica quando la fascia spessa di tessuto nella pianta del piede (fascia) è allungata o sovraccaricata.

Può essere doloroso e rendere difficile camminare.

È più probabile che abbia fascite plantare se:

• Hai problemi con l’arco (piede piatto e arco alto).
• Esegue lunghe distanze, discese o superfici irregolari.
• Sono obesi o aumentano di peso improvvisamente.
• Il tendine di Achille (il tendine che collega i muscoli del polpaccio al tallone) è allungato.
• Indossare scarpe con poco sostegno per l’arco o la suola morbida.
• Cambia le tue attività.
La fascite plantare è visibile negli uomini e nelle donne.
Questo è uno dei più comuni disturbi ortopedici del piede.
Si pensava spesso che la fascite plantare fosse causata da uno stimolo del tallone.
Tuttavia, la ricerca ha determinato che questo non è il caso.
Nelle radiografie, gli speroni del tallone sono visibili nelle persone con o senza fascite plantare.

I sintomi
• Il sintomo più comune è dolore e rigidità nella parte inferiore del tallone.
• Il dolore può essere opaco o tagliente.
• La pianta del piede può anche ferire o avere una sensazione di bruciore
 
Il dolore è in genere peggiore:
• Al mattino, quando fai i primi passi.
• Dopo essere stato in piedi o seduto per un momento.
• Salendo le scale.
• Dopo un’intensa attività.
• Quando si cammina, corri o salti mentre pratichi sport.
Il dolore può apparire lentamente nel tempo o apparire improvvisamente dopo un’intensa attività.

Test ed esami

Il medico effettuerà un esame fisico.
Questo può mostrare:
• Dolore nella parte inferiore del piede
• Dolore lungo la pianta del piede
• piedi piatti o archi alti
• leggero gonfiore o arrossamento del piede
• rigidità o tensione nell’arco

I raggi X possono essere presi per eliminare altri problemi.

trattamento
Il medico generalmente raccomanda queste misure in primo luogo:
• Assumere acetaminofene o ibuprofene per ridurre il dolore e l’infiammazione. Esercizi di allungamento del tallone e del piede.
• Utilizzare le stecche notturne durante il sonno per allungare il piede.
• Riposare il più possibile per almeno una settimana.
• Indossare scarpe con un buon supporto e ammortizzazione.
Puoi anche applicare il ghiaccio sull’area del dolore.
Fatelo almeno due volte al giorno per 10-15   
minuti, più spesso i primi due giorni.
Se questi trattamenti non funzionano, lo specialista può raccomandare:
• L’uso di una scarpa tipo scarpa, che sembra uno scarpone da sci, da 3 a 6 settimane. Può essere rimosso per nuotare.
• Solette per scarpe personalizzate (ortopediche).
• Iniezioni di steroidi o tacchi.
A volte è necessario un intervento chirurgico al piede.
Aspettative    (prognosi)
I trattamenti non chirurgici quasi sempre migliorano il dolore.
Il trattamento può durare da diversi mesi a due anni prima che i sintomi diminuiscano.
La maggior parte delle persone si sente meglio tra 6 e 18 mesi.
Alcune persone hanno bisogno di un intervento chirurgico per alleviare il dolore.
GRAZIE PER LA TUA LETTURA!

Leave a Reply

Scroll to Top