Fibromialgia: un’infiammazione del cervello dimostrata per la prima volta.

L’infiammazione generalizzata nel cervello dei pazienti con fibromialgia è stata appena identificata. Un vero progresso in relazione a questa malattia poco conosciuta e poco riconosciuta.

Per la prima volta, i ricercatori hanno scoperto un’infiammazione diffusa del cervello in pazienti con fibromialgia  *  , una condizione poco conosciuta. Cosa sviluppare nuove terapie Il suo rapporto è stato pubblicato sulla rivista  Brain, Behavior and Immunity  . “Trovare cambiamenti neurochimici oggettivi nel cervello dei pazienti con fibromialgia dovrebbe aiutare a ridurre il persistente stigma affrontato da molti pazienti. Viene spesso detto che i loro sintomi sono immaginari e che non hanno niente “, dice. Marco Loggia, Direttore della ricerca.

La diagnosi di fibromialgia rimane difficile da stabilire

Il dolore cronico è il sintomo principale della fibromialgia. Altri sintomi (affaticamento, disturbi del sonno, perdita di memoria, ecc.) Variano da un paziente all’altro e cambiano nel tempo. Nonostante l’identificazione di queste manifestazioni cliniche, la diagnosi di fibromialgia rimane difficile da stabilire. Ad oggi, nessun esame di laboratorio o radiologico è stato in grado di confermarlo. 

Abbiamo analizzato 20 pazienti con fibromialgia e 14 volontari di controllo in una prima squadra. Allo stesso tempo, un altro gruppo di ricercatori aveva formato una coorte di 11 pazienti e un numero uguale di partecipanti al controllo. Gli scienziati hanno confrontato i loro dati per trarre conclusioni comuni.

Attivazione di cellule gliali in varie regioni del cervello.

Alla fine, l’attivazione delle cellule gliali in diverse regioni del cervello dei pazienti con fibromialgia era significativamente più alta rispetto ai partecipanti al controllo. Nel sistema nervoso, le cellule gliali sono le cellule che formano l’ambiente dei neuroni. “L’attivazione delle cellule gliali che abbiamo osservato nei nostri studi rilascia mediatori infiammatori che sono pensati per sensibilizzare i percorsi del dolore e contribuire a sintomi come la fatica”, conclude Marco Loggia. *

La fibromialgia colpisce tra il 2 e il 5% della popolazione francese, secondo l’associazione Fibromyalgie France, e circa 4 milioni di adulti negli Stati Uniti. Anche se l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riconosciuto la fibromialgia come una malattia nel 1992, questo non è ancora il caso di Francia.Sin Ma primi scritti su questa sindrome sono stati trovati nel XVIII secolo.

Loading...

Leave a Reply