SENSIBILITÀ ALLA TEMPERATURA IN FIBROMYALGIA

Sensibilità alla temperatura nella fibromialgia

La sensibilità alla temperatura colpisce molte donne con fibromialgia, incluso me stesso. Può essere freddo tutto il tempo o caldo tutto il tempo o alternare tra caldo o freddo. Per più di venticinque anni ho avuto vampate di calore e sudorazioni notturne. Non posso dire quante volte mi sono sentito completamente vergognoso perché non riuscivo a smettere di sudare. I miei capelli e i miei vestiti sarebbero inzuppati a prescindere dalla temperatura esterna. Ora sto congelando tutto il tempo.

La ricerca mostra che le persone con fibromialgia hanno un’incapacità di adattarsi ai cambiamenti di temperatura insieme ad una soglia inferiore del dolore per gli stimoli caldi e freddi. Julie in Counting My Spoons ha scritto di uno studio che ha esaminato le soglie di temperatura per il caldo e il freddo nelle donne con fibromialgia rispetto alle donne sane.

Cosa causa la sensibilità alla 
temperatura La temperatura corporea è regolata dall’ipotalamo. L’ipotalamo è una sezione del cervello responsabile della produzione di ormoni. Viene considerato il legame tra il sistema nervoso e il sistema endocrino.

L’ipotalamo non solo controlla la temperatura corporea. Controlla i livelli di energia, il ciclo del sonno, la funzione muscolare, la circolazione, l’intestino e la difesa dalle infezioni.

La maggior parte dei sintomi della fibromialgia sembra essere dovuta a squilibri nell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (asse HPA). Queste tre ghiandole lavorano insieme per controllare i livelli ormonali. Le interruzioni nell’asse HPA sembrano essere al centro della fibromialgia.

Gli ormoni tiroidei svolgono anche un ruolo nella regolazione della temperatura corporea. Una tiroide iperattiva (ipertiroidismo) può far sentire una persona troppo calda, mentre una tiroide iperattiva (ipotiroidismo) può far sentire una persona troppo fredda.

La ghiandola tiroidea è sotto il controllo della ghiandola pituitaria. La ghiandola pituitaria stessa è regolata dall’ipotalamo. Tutto ciò che sconvolge l’asse HPA sopprimerà anche la funzione tiroidea.

Alcuni farmaci interferiscono con la regolazione della temperatura corporea. Alcuni farmaci lo rendono sensibile al calore, il che aumenta il rischio di colpi di calore e altri possono abbassare la temperatura corporea.

Sensibilità al 
calore Alcune persone sensibili al calore percepiscono sensazioni di calore che sembrano provenire dal proprio corpo. Insieme a vampate di calore, alcune persone hanno problemi di sudorazione eccessiva. Altri possono avere solo problemi alle mani e ai piedi, inclusi gonfiore e dolore. Il clima caldo o caldo può essere insopportabile con la sensibilità al calore.

Per evitare il surriscaldamento:

Mantieni fresco il tuo ambiente. 
Indossa abiti morbidi e leggeri che ti stanno bene. Aderire ai colori chiari nei climi caldi perché i colori scuri assorbono il calore. 
Rimanere idratato Assicurati di avere sempre una bevanda fredda (l’acqua è meglio) da bere. 
Fare un bagno o una doccia fredda. A volte, semplicemente immergere i piedi in acqua fredda può aiutare a raffreddare il corpo. 
Utilizzare prodotti refrigeranti, come confezioni fredde o ventilatori. Porta una piccola ventola a mano che funziona a batterie quando esci.

Quando il clima si riscalda, le persone sensibili al calore con fibromialgia spesso sperimentano focolai di sintomi. La ricerca ha scoperto che le persone con fibromialgia esposte alle alte temperature riportano aumenti in: dolore, mal di testa, stanchezza, ansia e depressione. Hanno anche maggiori probabilità di avere eruzioni di calore e esaurimento da calore o colpo di calore.

Il colpo di calore è un’emergenza medica. Sul sito web della Mayo Clinic puoi trovare segni di colpo di calore e azione immediata per raffreddare la persona surriscaldata in attesa di un trattamento di emergenza.

Sensibilità al freddo Le 
persone sensibili al freddo spesso sentono freddo fino all’osso e hanno difficoltà a riscaldarsi. Il freddo può essere tutto o solo nelle tue mani e nei tuoi piedi. Questo sintomo è in genere peggiore durante il freddo, ma può verificarsi in qualsiasi momento.

Mantieni il tuo ambiente caldo. 
Vestito caldo, soprattutto nei climi freddi. Tieni i piedi coperti, indossa calze e pantofole. 
Bevi liquidi caldi e mangia cibi caldi come zuppa e farina d’avena. 
Prendi bagni o docce tiepidi. 
Tieni una coperta a portata di mano o usa un termoforo o prodotti simili a microonde. 
Una sensibilità insolita a mani e piedi freddi con cambiamenti nel colore della pelle a volte si verifica nelle persone con fibromialgia. Questa condizione è chiamata sindrome di Raynaud, nota anche come fenomeno di Raynaud.

Sensibile a entrambi, caldo e freddo 
Alcune persone fluttuano tra caldo e freddo. In un minuto puoi sudare con vampate di calore e congelare il prossimo. Questo può essere molto impegnativo. Devi essere preparato per qualsiasi scenario.

Vesti a strati o disponi di strati aggiuntivi. 
Per i sudori notturni, indossare indumenti per dormire che assorbono l’umidità o utilizzare i fogli per regolare la temperatura. 
Le fluttuazioni di temperatura possono peggiorare la fibromialgia. È importante pianificare in anticipo. Potrebbe essere necessario passare la maggior parte del tempo al chiuso, dove è possibile controllare meglio le condizioni.

Conclusione La 
sensibilità alla temperatura è un sintomo comune della fibromialgia. La maggior parte delle donne con fibromialgia riferisce di essere estremamente sensibile al freddo e / o al caldo. Essenzialmente, la sensibilità alla temperatura può essere dovuta a squilibri ormonali nell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene. I farmaci possono anche interferire con la regolazione della temperatura corporea.

Per molti anni, ero sempre caldo. Il clima caldo e caldo era insopportabile, quindi ho preferito il freddo. Ora sembra che l’interruttore si sia spostato e io ho sempre freddo. Le vampate di calore si fermarono quando smisi di prendere antidepressivi e Lyrica. Quindi, o i farmaci erano o l’ho fatto attraverso la menopausa.

Loading...

Leave a Reply